Esercizi Stabilo Pro

L’utilizzo del biofeedback visivo con esercizi che utilizzano il computer può essere semplificato affermando che il sistema nervoso centrale non ha in se conoscenza ne dei muscoli ne delle articolazioni del corpo ma conosce solo gli scopi da raggiungere e gli esercizi Stabilo Pro seguono questa filosofia.

Tale affermazione fa si che l’esecuzione di un esercizio con un obiettivo tangibile, se ben costruito ed utilizzato dal terapista od in ambito sportivo permetterebbe di potenziare l’atto stesso che solitamente si effettua in maniera segmentale e diciamo afinalistica.

Gli esercizi Stabilo Pro che si propongono nel pacchetto di StabiloPro base sono rappresentati da esercizi di memoria (Cerchi, Percorso, Bilancia, Passo), ossia esercizi che permette di seguire degli obiettivi che si susseguono nel tempo e da esercizi con casualità degli obiettivi (Bersagli,  BersaglioX,  BersaglioY, Posizione).

Verranno nel prossimo capitolo illustrati e brevemente discussi.

Per tutti gli esercizi Stabilo Pro per dare al terapista la possibilità di personalizzare l’esercizio è possibile modificare alcuni parametri dell’esercizio stesso.

È possibile visualizzare il risultato globable degli esercizi attraverso una pagina dove si può selezionare il paziente e il test effettuato e sulla destra appaoiono i parametri dell’esercizio e il risultato

Utilizzo degli esercizi: posizionamento e varianti

Vengono di seguito elencati esempi per il posizionamento del cliente. Tali posizioni si possono suddividere nei seguenti gruppo: “sitting” e “standing”.

Sitting
Una posizione seduta stabile non deve essere l’unica. In molti casi è solo la prima fase di utilizzo.Si consigliano di seguito metodi di destabilizzazione sia per la posizione seduta che per la posizione eretta.
Nel primo caso i piedi sono destabilizzato con uno skateboard (pedana sotto la seduta).
Nel secondo caso sia seduta che piedi sono destabilizzati (pedana sotto seduta o sotto i piedi a scelta).
Nel terzo caso gli arti superiori sono conserte riducendo la capacità di controllo della seduta destabilizzata (anche qui pedana sotto la seduta o sotto i piedi).
Si consiglia inoltre una seduta su pallone tipo Bobath con pedana a terra sotto il pallone.

Standing
In questo caso la pedana posta a terra ha interposto con il paziente un oggetto destabilizzante di diverso grado:

  • cuscino morbido
  • pedana destabilizzata monodirezionale (X o Y da abbinare ad esercizi come BersagliX o Y)
  • pedana destabilizzata pluridirezionale

Si consiglia inoltre di incrociare le braccia per creare maggiore destabilizzazione