Importanza della prevenzione per gli infortuni

Prevenzione per gli infortuni è diventata fodamentale

Da una serie di articoli pubblicati da diverse riviste e siti internet certificati risultano una serie di informazioni molto interessanti che fanno intuire l’importanza della prevenzione per gli infortuni.

La prevenzione verso le cadute per l’anziano, la prevenzione verso gli inforntuni nello sport e nel lavoro, la prevenzione per il mal di schiena, la prevenzione per lo stress sono argomenti oggi molto seguiti e richiesti.

300.000 infortuni all’anno da sport non solo a livello agonistico ma anche amatoriale sono un problema di grandi dimensioni; distorsioni, lesioni dei legamenti e del menisco sono le diagnosi più frequenti; l’età media degli infortunati è 21 anni, ma cresce la presenza degli over 50.
Il numero degli sportivi amatoriali è in costante crescita soprattuto sugli over 50 e si prevede una netta crescita anche nel futuro.

In Cina 600.000 vi sono morti all’anno per stress e il 9,3% della popolazione soffre di disturbi psichici (ansia, depressione …)
Il numero di suicidi è in costante aumento in molte regioni del mondo. In Svezia lo stress è la prima causa di morte.

50% dei bambini, dal primo ciclo della scuola elementare al terzo anno della scuola media, risultano portatori di paramorfismi che interessano il rachide, i piedi, il ginocchio.
Infatti il corpo del bambino può essere sovraccaricato da un uso scorretto dello zaino, da posture sbagliate e dannose su sedie e scrivanie.

Dall’80 al 90% delle persone adulte sperimentano il mal di schiena nel corso della propria esistenza.
Circa il 50-60% di ragazzi tra i 16 ed i 18 anni almeno una volta ha sofferto di mal di schiena.

Il problema delle cadute soprattutto negli over 65 sta diventando sempre più forte. Due terzi delle morti accidentali negli USA sono causate da cadute. In Italia vi sono più di 80.000 ricoveri per fratture al femore e la maggior parte dovute a cadute.

Da questi dati emerge quindi l’importanza della prevenzione per gli infortuni, e di dover misurare i parametri che possono indicare dei marker fondamentali per il rischio di potenziali problemi della persona

Una possibile soluzione

Proereal ha studiato una soluzione che permette di dare indicazioni sui potenziali rischi attraverso misurazioni semplice, rapide.

AZ Bioprocess è una soluzione per rilevare e interpretare i parametri fisologici attracverso l’utilizzo di sensori quali ECG, EDA, EMG, e altri.

DI sicuro è un primo passo per effetuare una prevenzione con dati oggettivi e non basata solo sull’esperienza.