Sensore EMG – Elettromiografia

Sensori EMG

Il sensore EMG serve ad analizzare lo stato di attivazione muscolare tramite l’elettromiografia. L’elettromiografo permette anche di valutare il grado d’affaticamento di un atleta a un determinato numero di ripetizioni di un esercizio. Può anche dare informazioni utili per capire se vi sono malattie del sistema nervoso periferico.

Possono essere inoltre svolte attività di biofeedback tramite la visualizzazione immediata dell’attività muscolare su grafici.

L’EMG può essere effettuata su qualsiasi muscolo, a patto che l’elettrodo sia posizionato correttamente, in modo tale che possa rilevare la differenza di potenziale.

In alternativa, può essere effettuato con 3 elettrodi, mettendo il neutro (cavo nero) in una zona esterna al muscolo.

Il sensore EMG fornito utilizza elettrodi di superficie , che registrano l’attività delle fibre muscolari in diverse condizioni: a riposo, durante una contrazione volontaria e progressiva fino al massimo sforzo, e durante una contrazione media sostenuta.

Con l’elettromiografia si studia il tipo di reclutamento muscolare, la morfologia dei potenziali di unità motoria e la presenza o meno di attività elettrica spontanea in condizioni di riposo.

Il Software AZ Bioprocess di Proereal consente in modo semplice e rapido di effettuare valutazioni muscolari.

Questo strumento permette anche di effettuare traning in biofeedback per esercizi di miglioramento

2 Comments

  1. Pingback: AZ BIOPROCESS 1.6.3 Nuove funzionalità per l'analisi dei dati biomedicali

  2. Pingback: Esami e sensori : AZ Bioprocess dei parametri fisiologici

Comments are closed.