Prevenzione del rischio di caduta nell’anziano con Stabilo Pro

Stabilo Pro permette di ridurre il rischio di caduta nell’anziano con sole 8 sedute di 15 minuti.

Due tesi depositate alle università di Milano e Genova hanno dimostrato che attraverso esercizi di biofeedback è possibile ridurre il rischio di caduta dell’anziano allenando le capacità di equilibrio, con aspetti legati alle propriocezione, al controllo del movimento.

Gli esercizi di biofeedback con software sotto forma di gioco permettono di ottenere una partecipazione maggiormente attiva dell’anziano e permettono anche un aumento della motivazione nello svolgere gli esercizi.

Si ricorda che il 28-35% di coloro che superano i 65 anni cadono almeno una volta alll’anno e che la probabilità di cadere è maggiore in coloro che hanno già subito un episodio di caduta (2/3) e nei soggetti istituzionalizzati (50%)

Spesso le cadute sono causa di frattura, con complicanze potenzialmente gravi sia sul piano fisico che della qualità di vita.

I traumi sono la quinta causa di morte e le cadute sono la causa più comune di morte post-traumatica negli anziani.

L’equilibrio può essere allenato anche nella terza età. Migliorandolo insieme alla forza e alla stabilità, si può rimanere mobili e mantenere l’indipendenza anche in età avanzata.

Gli esercizi Bersaglio di Stabilo Pro, software per stabilometria e prevenzione, sono stati usati in ambito universitario per ricerche e in ambito clinico per prevenire le problematiche delle cadute nell’anziano.